Stampa 

“Sistema Iorio”

Visite: 712

18 dei 22 indagati rinviati a giudizio 

da futuromolise.net

20 giugno 2016

Quando ero ragazzo sognavo la trasformazione della linea ferroviaria Termoli-Campobasso, oramai in decadenza, in un'enorme pista ciclabile. La pendenza minima avrebbe consentito l'utilizzo della stessa anche a anziani, le stazioni sarebbero diventati punto di ristoro e hotel. Di milioni per "l'ammodernamento" li hanno spesi, il servizio è sempre lo stesso, il mio sogno resta nel cassetto...intanto però , con un tracciato più impegnativo un percorso ciclistico lo vogliamo strutturare, l'appuntamento è dal 18 al 24 luglio 2016. Sarà un percorso di prova aperto a tutti i pionieri che vorranno partecipare: Da Larino a Valle Fiorita di Pizzone: VI ISCRIVETE? Di seguito il programmaIl giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Campobasso Teresina Pepe ha disposto questa mattina il rinvio a giudizio per 18 dei 22 indagati nel procedimento sul cosiddetto ‘Sistema Iorio’. La decisione al termine dell’udienza a porte chiuse nel Palazzo di Giustizia di Campobassso. Coinvolti politici, imprenditori, giornalisti, editori e funzionari pubblici, tutti per vicende che ruotano intorno alla figura dell’ex presidente della Regione, Michele Iorio. Una quindicina i reati contestati a vario titolo, fra cui corruzione, concussione, abuso d’ufficio, peculato, falsità materiale e ideologica, estorsione, violenza privata e ricettazione. L’ex governatore è stato prosciolto per alcune contestazioni: due episodi per bancarotta fraudolenta, due per falso, uno per tentata estorsione. Rimangono in piedi gli altri capi d’imputazione, fra cui le ipotesi di corruzione editoriale nei rapporti con alcuni organi di informazione locale e di abuso d’ufficio nell’ambito del ‘concorsone’ alla Protezione Civile. La prima udienza è stata fissata al 19 ottobre davanti al collegio penale. Il 30 giugno invece ci sarà una nuova udienza preliminare in cui il giudice dovrà pronunciarsi sull’ammissione in giudizio di materiale probatorio.

da futuromolise.net

inchieste