“Tra cielo e mare”

Visite: 51

Il libro di Giuseppe zio è vincitore del Premio Letterario “il Borgo Italiano” dell'edizione 2021 

di APS La Terra

19 aprile 2022

Back

L'antologia del Premio Letterario il Borgo Italiano 2021 e il romanzo vincitore della sezione inedito, sono stati pubblicati dall'editore partner Tralerighe Libri all'interno della collana "Il Borgo Racconta".

Premio Letterario Il Borgo Italiano - Antologia 2021 di AA.VV.
Questa antologia contiene gli autori che hanno aderito all’iniziativa editoriale e che hanno partecipato alle sezioni Racconto Breve Inedito e Poesia Inedita del Premio Letterario il Borgo Italiano 2021, la cui cerimonia di premiazione è stata ospitata dal borgo di Lanzo Torinese.

Il “viaggio tra i borghi d’Italia” vede come protagonisti:
Augusta (Roberto Giardino Calcia), Bitetto (Dina Ferorelli), Caorle (Francesco Brichese), Casignana (Agata Mazzitelli), Castiglione di Sicilia (Carmela Tuccari), Civita (Miriam De Marco), Civita di Bagnoregio (Alice Cislaghi), Cocullo (Patrizia Manni), Eboli (Lina Rizzo), Grumo Nevano (Alfredo Lombardi), Lustra (Maria Rosaria de Fazio Cuoco), Montesilvano Colle (Fabrizio Fiorente), Orta San Giulio (Corinna Mangogna), Pergine Valdarno (Romina Zamponi), Pesariis (Francesco Sandri), Poli (Giovanni Ierfone), Rocca di Cambio (Bruna Marinangeli), Rossano (Lina Felicetti), San Giorgio Lucano (Rocco Herman Puppio), San Giorgio Morgeto (Rosanna Giovinazzo), San Nicola dell’Alto (Elisabetta Maio), Santa Severa (Loredana Bellisario), Servigliano (Donatella Antognozzi), Vinadio (Rita Primicino).

Tra il cielo e il mare. Della vita e delle avventure di Michelangelo Saraceno di Giuseppe Zio
Il borgo di San Martino in Pensilis, in provincia di Campobasso, fa da filo conduttore alle avventure e alla vita di Michelangelo Saraceno.
L’opera vincitrice della sezione “Romanzo Inedito” del Premio Letterario il Borgo Italiano 2021 edizione Borgo di Lanzo Torinese, trasporta il lettore alla fine del ‘600, tra cielo e mare, in una continua esplorazione di luoghi e costumi che fanno rivivere, con il massimo dettaglio e ricostruzione, le cronache dell’epoca.
Michelangelo Saraceno è solo un ragazzo all’inizio della narrazione, ma crescerà durante il suo lungo viaggio che lo porterà su una cocca veneziana attraverso i porti del Mediterraneo e dell’Adriatico. Vivrà avventure, delusioni e vendette trasversali, fino a tornare al suo luogo di origine per saldare un conto rimasto aperto da molto tempo.

L’Autore:
Giuseppe Zio è nato a San Martino in Pensilis il 14 maggio 1962. Laureato nell’Alma Mater Studiorum di Bologna in Medicina e Chirurgia, è stato assessore alla cultura del proprio comune e nel 2009 ha ricoperto la carica di Presidente della Fondazione San Leo. Appassionato di storia locale e delle tradizioni del suo paese, ha curato alcune pubblicazioni e ha collaborato alla realizzazione di una guida dei luoghi benedettini di San Martino in Pensilis. Ha scritto numerosi articoli di storia su periodici molisani. Ha curato l’edizione dell’opera di Luigi Sassi “San Martino e i suoi dintorni” e la raccolta delle poesie e delle opere mediche e letterarie di Domenico Sassi.  Ha scritto diversi romanzi storici e ha contribuito alla pubblicazione di un dizionario del dialetto sanmartinese, oltre a una raccolta di cronache sulle Carresi degli ultimi cinquant’anni. Ama divulgare la storia della sua comunità. È sposato con tre figli ed è un appassionato del gioco degli scacchi e di navimodellismo statico.

di APS La Terra

Back