La Storia

Visite: 1290

Le iniziative della nostra Associazione sono nate per valorizzare le aree interne della nostra regione.

 “La vianova”, mensile di informazione fondato nel 1994 e stampato fino al 2003, è nato per  essere lo strumento da dare alle piccole realtà locali per avere la possibilità di uscire dall’isolamento culturale e per far germogliare un rinnovato confronto sociale ed anche politico.

Il “cammina, Molise!”, quattro giorni di trekking estivo con una partecipazione media giornaliera di 250 camminatori provenienti da ogni parte d’Italia ed anche dall’estero, si è caratterizzata, durante l’arco di  oltre 20 anni di attività, come manifestazione volta alla riscoperta naturalistica, ma anche storico-culturale dei nostri paesi e del loro territorio.

Tutto iniziò nel 1995 quando 30 persone (i più molisani residenti a Roma) decisero di recarsi a piedi da Roma a Duronia, percorrendo circa 200 km in 4 giorni per festeggiare il primo anno di vita de “La vianova”.

Oggi, a detta degli esperti del settore, locali e nazionali, il cammina, Molise! è riuscito a promuovere con originalità ed efficacia il territorio molisano sia a livello culturale che a livello turistico.

Una esperienza unica nel panorama nazionale resa possibile dalla collaborazione con il migliore associazionismo di base molisano  (l.’A.I.I.G sez. Molise, Italia Nostra sez. di Isernia, I Cavalieri Triventini, I Cavalieri del Tratturo, le Pro Loco dei paesi attraversati, ecc.), la disponibilità di tanti amministratori locali, l’ospitalità delle cittadinanze dei paesi attraversati ed il coraggio della pazzia di chi partecipa.

In questi anni, lungo gli itinerari cammina, Molise!,  spesso abbiamo incontrato energie fresche e potenti, ignorate anch’esse dalle istituzioni, con le quali incominciano a nascere serie collaborazioni, tutte finalizzate a rivitalizzare i nostri piccoli borghi ed il loro territorio. La manifestazione, nel suo piccolo,  è stata una bella palestra messa a disposizione di queste forze ed i sindaci, in primo luogo quelli più “vocati” all’impegno civile, hanno avuto la consapevolezza di poter contare su di esse. Alla stessa maniera gli altri enti istituzionali, politici ed economici, dovranno finalmente rivolgere la loro attenzione verso queste energie, come verso le energie che danno vita al cammina, Molise!, che altrimenti, invece di crescere,  possono andar perse, come spesso accade quando al grosso impegno prodotto dal basso non corrisponde una illuminata ricezione dall’alto.

Il lavoro che attualmente l’A.C. la Terra sta cercando di fare, promuovendo il cammina, Molise!, è proprio quello di cercare di “incastonare le pietre preziose” sparse nel territorio

L’obiettivo è quello di creare per ogni zona omogenea dell’entroterra un nucleo dinamico di riferimento, capace di gestire un flusso turistico mitigato, adeguato al territorio, per periodi stabiliti all’interno dell’arco dell’anno. Il nucleo referente dovrebbe interagire con le istituzioni locali e le associazioni di base, ma anche con le presenze qualificate dell’imprenditoria e con il mondo scolastico. Questo processo, partendo dalle risorse turistiche e culturali già esistenti sul territorio, dovrà garantire la gestione del flusso secondo le caratteristiche escursionistiche del cammina, Molise!, collaudate da tanti anni di esperienza.

 

Noi ci proviamo.