EDIZIONE 2018 - LE IMPRESSIONI DEI MARCIATORI

Visite: 440

Esperienza unica

“Cammina, Molise!”...esperienza unica che valorizza e rende la nostra terra migliore ..Grazie Cammina Molise e grazie soprattutto e sempre a te Giovanni Germano che fai conoscere al mondo da 25anni il nostro amato Contado, terra di pastori ed artigiani immersa in una biodiversita' infinita

Erik Ferrante – Montecilfone


Ricordare e ringraziare

Ricordare i momenti di spensieratezza è "terapeutico" in questi momenti di tristezza.

Siamo chiamati a vivere ... "qui ed ora" nel "fiume della vita" ... con i suoi rischi e le sue opportunità.

Belli i canti e i balli durante il cammino! 

Ritengo questa modalità di coinvolgimento della Comunità un grande valore aggiunto del Cammina, Molise! Senza "i musici" non si creerebbe la stessa allegria e non si svilupperebbe tanta empatia.

Grazie a tutti i "suonatori" degli "Scaccia pensieri" Alessandro Calabrese, Marco, Cristina, Laura Tiberi, e tutti gli altri.

Grazie a Pietro Berardo per avermi fatto ballare il valzer a Cercemaggiore, facendomi tornare "bambina" per alcuni istanti. Grazie a Silvio per le tante "quadriglie" comandate, e a tutti coloro che le hanno ballate.

Il  “Cammina, Molise!”  riporta "vita" e allegria nei piccoli borghi.

I "musici" hanno un ruolo determinante nel "riaccendere" le persone "assopite".

A mio avviso i canti e i balli hanno un effetto "taumaturgico" sull'apatia, la tristezza, la fatica ...

Il "format" del “Cammina, Molise!”  é una vera "alchimia" tra natura, cultura, movimento, divertimento, relazioni, emozioni ... ovvero SALUTE

É una esperienza che dovrebbe fare ogni molisano. Per amare il proprio territorio bisogna conoscerlo.

Per conoscerlo davvero il modo migliore è attraversarlo a piedi.

Grazie Giovanni per avermene dato la possibilità! Il tuo impegno sta "scrivendo" una storia importante per la nostra terra!

Cammina, Molise! Edizione 2018  Ringrazio gli organizzatori ed ogni partecipante, ad uno ad uno. Torno arricchita grazie a tutti voi.  Con alcuni ho condiviso passi e parole, con altri solo sguardi e sorrisi.  Di tutti serberò nel cuore il ricordo.  Spero di rivederci tutti al Cammina, Molise! 2019

Erminia Battista – Perugia


 Ringraziamenti estemporanei?

Salve,

anche se sembreranno estemporanei non potevo far mancare i miei ringraziamenti a tutti gli organizzatori, gli artisti, i partecipanti e simpatizzanti di questa magnifica esperienza molisana. Una marcia interessante, calda (in ogni senso), ricca e stimolante. 

Uno speciale ringraziamento va a Giovanni Germano e alla sua profetica guida.

Da parte di Nadia Martini, Greta Martini, Antonello Coletti e Gloria Ricciardi.

Se avete in programma altre iniziative nel periodo natalizio-capodannesco diffondetelo, saremo lieti di farne parte e ringraziate da parte nostra Alessandro Morsella (carota) per le caratteristiche foto (non sapevo di avere una faccia sannita).

Un caro saluto e alla prossima.

Nadia Martini – Roma


 Possiamo fare qualcosa per i paesi colpiti dal sisma?

Buongiorno sig. Giovanni.

Ho partecipato con gioia ed entusiasmo al "cammina, Molise! 2018". Ho apprezzato moltissimo le persone e i territori di cui sono stata ospite. Ringrazio ancora per quanta bellezza e umanità ho percepito. 

Noi del piccolo gruppo di Perugia vorremmo fare un gesto di solidarietà verso coloro che sono stati colpiti dal terremoto. Mi può aiutare fornendo indicazioni ? A distanza risulta difficile capire cosa sia meglio fare. È prevista una raccolta fondi? Se ne occuperà l'associazione la terra e ad essa possiamo fare riferimento? Ci sono priorità? 

Grazie per quanto potrà fare. 

Attendo sue.

Grazie.

Maria Rita Montanaro - Perugia


Possiamo fare qualcosa per i paesi colpiti dal sisma?/2

Eravamo a "cammina, Molise! 2018" in 300, e in 300 non possiamo fare niente per quei paesini che ci hanno ospitato in modo a dir poco commovente? Mi rivolgo a Germano e Paolo che dovrebbero avere di più il polso della situazione, una qualsiasi cosa che possa servire ad alleviare il disagio di così belle persone. Dopo "cammina, Molise!" ci sentiamo un pò molisani, grazie. 

Toderico Anna, Raffaele Iorio - Napoli


Belle cose

Una manifestazione che fa conoscere il Molise e i molisani e che lascia qualcosa nel cuore di chi se ne torna a casa. Belle cose... davvero belle cose!!!

Maurizio GadgeteerDiscenza – Campobasso


6 Agosto 2018 

Il Cammino ha
Per ognuno
Di noi un diverso
Significato
Chi cerca Dio
Chi la Natura
Chi un incontro
Di popoli
Di terre diverse
Chi di trovarsi
E chi di perdersi
Io cercavo te
In qualche parte
In qualche segno
E chi cerca i segnali
Li trova
In uno stormo
Di uccelli
Che spicca il volo
Al posarsi del
Mio sguardo
In una giornata nuvolosa
Con magnifici chiarori
In uno splendido
Fulmine che
Abbaglia e ruggisce
La sua potenza
Non appena
Inizio a scrivere
Di te
In un panorama
Della tua amata
Pietracatella
Che si schiude
Ai miei occhi
Il lago ricorda i tuoi
Da lontano
Mentre mi regali
Un concerto
Un flauto dolcissimo
Suona per te
O forse solo
Per me
E mi accompagna
Mentre cerco
Di leggere
Il perché
Di ciò che non
Comprendo
Mi avvicino
Tra terre arate
E covoni
Mentre le pale
Sussurrano
Frasi sconnesse
E per ultimo
Mi porti da tua Zia
La tua seconda Mamma
Mentre Tua cugina
Mi accompagna
Negli ultimi passi
Nel ricordo
Che si fa presente

Patrizia Spolaore – Roma


Ripartirei anche domani

Sono passati pochi giorni e la compagnia dei 300 del "Cammina Molise!" già mi manca, nonostante la fatica accumulata ripartirei anche domani (beh insomma, diciamo l'anno prossimo).

Condivido alcune foto scattate da me e Pina Perrotta, forse è un po' tardi, non so, vedo che già si parla d'altro, di altre camminate, ma avevo bisogno di tempo per far sedimentare fatica, sudore, emozioni, incontri, semplici sguardi e veloci scambi di battute tra persone sconosciute ma complici per 4 giorni ("tutto bene?", "dai che ci siamo quasi"...).

Concludo con un grandissimo grazie a tutti i camminatori, in particolare ai suonatori (eroici!) e a quelli che hanno ideato e rinnovato anno dopo anno questa splendida iniziativa, a partire da Giovanni Germano. 

Voglio infine rivolgere un ringraziamento speciale al grande Michele Cianciullo, che ho avuto modo di conoscere meglio sul bus di CB, persona di una gentilezza e simpatia unica.

Ciao a tutti e alla prossima!

Mimmo Fasano – Roma


La bellezza dei luoghi e dei partecipanti

Bisogna tornare a camminare a piedi...
sentire il freddo ed il caldo...
godere della luce e delle tenebre...
seguire il ritmo delle stagioni...
per tornare ad essere umani...
Camminando al “Cammina, Molise!”, abbiamo goduto della bellezza dei luoghi e dei partecipanti, sguardi sereni e sorridenti nonostante la fatica, il caldo, il sudore.
Tutti salutavano tutti, 
nessuno pronunciava pensieri intolleranti, figli dei nostri tempi.
Abbiamo usato il cellulare il minimo indispensabile e ci siamo divertiti con la semplicità dei bambini, indipendentemente dalle nostre età.
Liberiamoci delle nostre zone di confort e cominciamo a scendere per strada, nelle piazze, per sentieri.
Ne guadagneremo in umanità e tolleranza.
Un altro mondo è possibile, ed io ne ho le prove!

La Ricicla - Perugia


Pellegrino in un tempo non suo

"Un passo lento dietro l'altro, un gesto lento dietro l'altro; un fazzoletto sulla fronte, sul collo, sul viso ad asciugare il sudore; un sorso d'acqua... un altro ancora.
Lo stupore bambino di uno sguardo ampio quanto un abbraccio,  infinito e rosa quanto un tramonto... e andare.
La collina è lì davanti agli occhi, ad impedire il cammino, ma fra pieghe e dossi in controluce, tra sole e ombra, netta una scia d'un verde più tenero, meno intenso che ai lati, sale su per la china, come percorso d'un tempo remoto, a testimoniare cadenze, vicende diverse: Tratturo!
Un passo lento dietro l'altro, un pensiero dietro l'altro.
Ad ogni orma che affonda, un fremito vago, un contatto... con la terra, un dono avuto e riofferto, un amplesso. Fermarsi. Interrogarla: aspettare. Parlarle di nuovo: ascoltare...
Camminare..... Inseguire una nota che non è ancora suono, un'intuizione non ben definita.... e poi sdraiarsi, tuffarsi nei solchi, scoprirne le tracce: segni lasciati da antichi, lontanissimi amanti.  Pellegrino d'un tempo senza tempo.
Affiatarsi... riaffiatarsi: rimescolarsi alle zolle,  alle radici come un intimo amico qui ancora una volta tornato.
Pellegrino d'un tempo sospeso.
Accarezzare l'erba, verde ventre di morbido velluto ed attendere il battito dell'antico cuore -ritrovarlo- ascoltarne i fiati, il respiro -riscoprirlo-: l'eco della favola, il ritmo della storia, il soffio della leggenda. Riconoscersi? Essere favola, storia, e leggenda!
Pellegrino in un tempo non suo.
E poi rinfilarsi le scarpe, lo zaino, il cappello, come un'armatura, come in un rito arcano  e seguire quel soffio...
Un passo lento dietro l'altro , un pensiero dietro l'altro. Uomo ed amante. Terra ed amante. Ripercorrere il vecchio tracciato di un Sacro antico Bue, e ricalcarne le orme, consapevolmente;  conoscere la partenza, non le tappe, i tempi, il percorso... Seguire soltanto il suono e il suono soltanto...
Eccoti qui, terra di Arcane Primavere! Terra di Molise.
Ed eccomi ancora e di nuovo qui, uomo, vagabondo e amante: ti attraverso e riattraverso sfiorando un viso che sembra il mio; ti penetro sino a fiaccarmi e crollare... e sognare:
volti di uomini, contadini, guerrieri, pastori...
Ma anche contorni di paesi non più paesi, e di pastori non più guerrieri!..
Ti percorro e ripercorro - per quante e quante volte ancora?- sul filo di un impalpabile ricordo.
E non so più se sei un riflesso, una vaga sensazione della mente… soltanto un inganno."
Questo testo lo dedicai agli amici di "Cammina, Molise!" ventidue anni fa, alla prima edizione e all'arrivo a Duronia, in una serata magica e di incontro con il gruppo e l'amico Giovanni Germano con il quale avevo condiviso tempo addietro i racconti della mia camminata provocatoria in solitario, di 250 Km. di tratturi molisani (1986), atta a riportare l'attenzione sull'abbandono delle "autostrade" verdi e della storia che gravitava su tali percorsi.
Li ho felicemente incontrati di nuovo, sempre più numerosi, l'altra sera nel bel borgo medievale di Fornelli -uno scrigno sotto il cielo incastonato sulla collina- in occasione della proiezione del mio film-documentario su Moulin. Una rimpatriata salutare e la constatazione di quanto Giovanni abbia fatto per la crescita di un'iniziativa atta a far conoscere -passo dopo passo- la bellezza del nostro "bistrattato" Molise. Non è vero a volte, che una sola rondine non faccia primavera

Pierluigi Giorgio – Ielsi


Diario Radiofonico

Il diario radiofonico di viaggio di Radio Francigena - La voce dei cammini a cura dei Pontieri del Dialogo in cammino lungo le quattro tappe del Cammina, Molise ! 2018. Abbiamo trovato un tesoro, dobbiamo condividerlo con tanti amici!!

Qui le singole puntate

https://hearthis.at/radiofrancigena/cammina-molise-2018-andrea-fellegara-04/ - 7 Agosto 4a tappa

https://hearthis.at/radiofrancigena/camminamolise-3/ - 6 Agosto, 3a tappa  

https://hearthis.at/radiofrancigena/camminamolise-2/ - 5 Agosto, 2a tappa 

https://hearthis.at/radiofrancigena/cammina-molise-2018-andrea-fellegara-01/ - 4 Agosto 1a tappa

Andrea Fellegara dell’Associazione  I Pontieri del Dialogo– Roma


Ci siamo innamorati.

#pachamama e Molise... È ufficiale! Ci siamo innamorati. Questa Regione è come la luce del sole nelle giornate di vento: illumina senza bruciare, ti mette alla prova con la dolcezza di chi confida in sé. Ha cime aspre, boschi di Cerri, praterie che si appoggiano sui crepacci di certe montagne... Ha una buona onda al posto del vento.

Associazione Pachamama. - Torino


“Cammina, Molise!” Chiude la XXIV° Edizione a Cercemaggiore premiando Gianni Spina e Marilena D’Agostino

La comunità di Cercemaggiore ha accolto i marciatori della XXIV° edizione del “CAMMINA, MOLISE!” nella giornata conclusiva della manifestazione, ed ha partecipato al ricordo di Costantino Adducchio e Costantino Cirelli due figure che hanno contribuito al successo di un evento promozionale, culturale e sportivo di rara suggestione.

Giovanni Germano ha rilanciato un appello a tutte le Istituzioni per sostenere con maggiore convinzione sia il “CAMMINA, MOLISE!”, che nel 2019 taglierà il traguardo della XXV° edizione, sia del “CAMMINA, MOLISE!” che si terrà per la quinta volta in Argentina nel prossimo mese di marzo e mobiliterà le nostre associazioni verso Buenos Aires dopo aver svolto le precedenti iniziative a Mar del Plata, Rosario, Cordoba e La Plata.

Lo stesso Giovanni Germano per riconoscere lo straordinario impegno della comunità molisana in Argentina ha voluto consegnare nella splendida cornice di Cercemaggiore un attestato a Marilena D’Agostino giunta da Mar del Plata e a Gianni Spina, nato a Cercemaggiore e impegnato in più di 40 anni di lavoro presso le sedi consolari italiane di Perù, Spagna e Argentina (Buenos Aires, La Plata e Mar del Plata).

Il “CAMMINA, MOLISE!” conferma la ricchezza di un patrimonio ambientale, storico, agro-zootecnico, paesaggistico, musicale, enogastronomico, culturale e sociale di un territorio che può accogliere flussi di turismo mitigato per uno sviluppo eco – sostenibile capace di alimentare opportunità di lavoro mirate su cui varrebbe la pena investire con maggiore determinazione da parte delle Amministazioni Locali, Università, Associazioni Imprenditoriali e Istituzioni Nazionali e Regionali.

Campobasso, 08 agosto 2018

La Vice Presidente P/Il Comitato Direttivo di Auser Padre Tedeschi

Anna Spina/Chiara Iacovantuono - Campobasso


Il Messaggio dell’Assessore

E’ terminato a Cercemaggiore un viaggio entusiasmante nelle aree interne del Molise e che da 24 anni richiama camminatori da tutta Italia. Tra canti e momenti di sana allegria, il tutto “condito” dalla natura incontaminata circostante, si è conclusa la splendida edizione di Cammina, Molise! 2018, manifestazione nata dall’intuizione dell’architetto Giovanni Germano che ogni anno regala emozioni forti a tutti i partecipanti. Personalmente voglio ringraziare Germano per il contributo che da anni dà alla promozione turistica della nostra splendida regione, il sindaco di Cercemaggiore, Vincenza Testa, per la splendida accoglienza offerta ieri sera ad oltre trecento camminatori provenienti da tutta Italia e ai sindaci di San Felice del Molise, Acquaviva Collecroce, Palata, Mafalda, Tavenna, Montecilfone, Ripabottoni, Sant’Elia a Pianisi, Pietracatella e Gildone per aver salutato con grande calore il passaggio della manifestazione. Adesso l’appuntamento è in Argentina, dove i nostri corregionali si metteranno in “cammino” con bandiere, striscioni e canti inneggianti al Molise, testimoniando ancora una volta che nel loro cuore batte sempre con forza l'amore per la terra natia. Adesso lavoriamo insieme per la 25esima edizione dell’anno prossimo, nella quale la regione Molise dovrà mostrare con maggiore partecipazione e orgoglio le sue tradizioni e l’unicità dei suoi borghi; Per questo anticipo l’invito al nostro “ambasciatore del Molise nel mondo” Elio Germano, che ieri sera ci ha fatto una piacevole sorpresa arrivando a Cercemaggiore, di fare da “testimonial” all’edizione dell’anno prossimo che dovrà far vivere ad un numero sempre maggiore di partecipanti internazionali, una straordinaria avventura nel cuore del nostro Molise. 

#ilmondocamminainmolise2019

Vincenzo Cotugno, Assessore al Turismo della Regione Molise


Una magnifica giornata

Abbiamo visto ed archiviato delle foto della magnifica giornata in cui Mafalda ha ospitato la seconda tappa della XXIV edizione del "Cammina, Molise". L'Amministrazione Comunale ringrazia l'Associazione "La Terra", gli organizzatori e i marcatori, la signora Mastragostino, rappresentante della comunità molisana in Argentina, la Protezione Civile, il parroco Don Nicola per aver illustrato egregiamente in chiesa la storia della nostra cittadina, lo staff del "Bar Pianette" per la cucina, gli associati del centro sociale Anziani, i volontari del Servizio civile, Angelo Miscione e Cristian Di Rosso per la musica e l'intrattenimento, tutti gli stand intervenuti. Ci attendiamo di replicare nei prossimi anni questo grande successo.

Egidio Riccioni - Sindaco del comune di Mafalda


Cammina, Molise! a Castropignano

Ho avuto il piacere di partecipare da semplice spettatore al collegamento in diretta nazionale dal castello di Castropignano (CB) trasmesso oggi venerdì 3 agosto da Rai Uno per la trasmissione “La vita in diretta”. All’evento hanno partecipato tutti i comuni di “cammina, Molise! 2018” : San Felice del Molise, Acquaviva Collecroce, Palata, Montecilfone, Tavenna, Mafalda, Sant’Elia a Pianisi, Pietracatella, Gildone e Cercemaggiore. Ogni comune era presente con una propria delegazione, composta da associazioni e pro loco e dal gonfalone comunale, con i prodotti tipici e i costumi tradizionali in rappresentanza delle proprie peculiarità storiche e culturali. Vi manderò belle foto e vi auguro… buona visione!

Stefano Vannozzi - Roma


Un appuntamento da non mancare

Salve,

Allego  con piacere le fotografie che ho scattato durante la bellissima esperienza del Cammina, Molise! 2018! ormai anche per me, al terzo anno di partecipazione, diventato un appuntamento da non mancare.

Vi ringrazio per l'impegno, gli sforzi organizzativi e l'entusiasmo con cui ci coinvolgete. 

Loretta Ricci - Roma


- EDIZIONI DEL PASSATO