Candidatura Unesco, i ‘Misteri’ di Campobasso gemellati con i ‘Talami’ di Orsogna

Visite: 440

Per partecipare al bando sulle ‘Meraviglie d’Italia’ e portare avanti la procedura finalizzata a ottenere il riconoscimento di Patrimonio immateriale dell’Umanità. Ma il sindaco Battista smentisce le dichiarazioni fatte in conferenza stampa: "Nessun accordo"

da isnews.it

14 aprile 2017

Back 

I ‘Misteri’ di Campobasso si gemellano con i ‘Talami’ di Orsogna (Chieti), per il riconoscimento delle due manifestazioni quali Patrimonio immateriale dell’Umanità dall’Unesco. Un traguardo atteso da tempo dopo che il Ministero del Turismo ha già inserito i Misteri e i Talami, iniziative che hanno molto in comune, nel ‘Patrimonio d’Italia per la tradizione’.

A illustrare il percorso tracciato il sindaco di Orsogna Fabrizio Montepara, in una conferenza stampa che si è svolta oggi in Abruzzo. "Abbiamo pensato – ha detto Montepara - con il sindaco di Campobasso di lavorare insieme, alla luce del prossimo bando sulle meraviglie d'Italia, in modo da presentare un progetto unitario per la creazione di un partenariato tra i due Comuni che si sviluppi su tutto l'anno. La promozione dei nostri luoghi e delle nostre manifestazioni, inserite nel patrimonio della tradizioni e nelle meraviglie d'Italia, passa attraverso questo importante progetto che abbraccia religione, cultura ed enogastronomia".

Alla conferenza stampa hanno partecipato il vice Presidente del Consiglio regionale dell'Abruzzo Lucrezio Paolini, il coordinatore dei 'Borghi d'eccellenza', Maurizio Varriano e il critico d'arte Gennaro Petrecca.

Non c'era  il Comune di Campobasso, che ridimensiona la portata dell'accordo e anche le dichiarazioni fatte in conferenza stampa, rilanciate dei media e dalle agenzie abruzzesi. "Abbiamo soltanto ricevuto un invito a Orsogna - ha dichiarato il sindaco Antonio Battista - ma non è stato firmato alcun gemellaggio tra i nostri 'Misteri' e i 'Talami', che presupponeva un passaggio in Giunta e in Consiglio comunale. Non si tratta di una nostra iniziativa, questo voglio chiarirlo. Con il sindaco Montepara c'è stato soltanto un colloquio telefonico. Certo che pensiamo alla valorizzazione degli 'Ingegni' - ha concluso - ma il protocollo d'intesa non è stato siglato".

da isnews.it

Back